Intervista al Sindaco di Ospedaletto Euganeo (PD) Giacomo  Scapin e  a Francesco Chiodin da parte di Paese mio.

I Fiori De Testa in Ospedaletto Euganeo (Pd)

our mission

"Chi salva una vita, salva il mondo intero"

i Fiori de Testa

Nella foto qui sopra il Presidente Nazionale ACOS Mario Morello (a sinistra) e Francesco Chiodin Presidente de "I fiori de testa" (a destra).

EVENTI TEATRO 2018-2019

Da sinistra Lucia Ferraretto Segretaria e Cristiana De Guilmi Vice Presidente dell'associazione "I fiori de testa"

CENTRO SOLLIEVO OSPEDALETTO EUGANEO

RUBRICA TELEVISIVA PAESE MIO

- Talmud

INIZIA LA TOURNÉE DI "Ospedaletto ci prova"
con la nuova commedia A SO INTEIJENTE, MI!:


21 Novembre 2018: Taglie di S.Margherita D'Adige (PD);

7 Dicembre 2018: Patronato di Ospedaletto Euganeo;

12 Dicembre 2018: Teatro Farinelli di Este (PD);
22 Dicembre 2018: presso Agricola Veneta di Ospedaletto Euganeo (PD);

12 Gennaio 2019: Merlara (PD)

19 Gennaio 2019: Villa Estense (PD);

27 Gennaio 2019: Ponso (PD) ore 15:30;

9 Marzo 2019: Bosaro (RO);

6 Aprile 2019: Lozzo Atestino (PD) presso Auditorium BCC;

18 Maggio 2019: Granze (PD);

8 Giugno 2019: spettacolo alla Fondazione Franchin di Montagnana (PD);

22 Giugno 2019: Giardini del Patronato di Ospedaletto Euganeo;

20 Luglio 2019: Tribano (PD);

27 Luglio 2019: Tresto di Ospedaletto Euganeo (PD);

14 Settembre 2019: Frassinelle (RO);

26 Settembre 2019: Badia Polesine (RO);

IN PROGETTO AL CENTRO

ACOS                             www.acos-nazionale.it

I fiori de testa in Ospedaletto Euganeo PD, intende rendere a tutti coloro che non  si trovano nella pienezza dei propri mezzi fisici, psichici e sociali un servizio qualificato, volontario e gratuito di promozione umana e integrazione sociale attraverso il teatro, la danza, il mimo, la musica e ogni forma di spettacolo e attività culturale.
Fonda la sua attività istituzionale ed associativa sui principi costituzionali della democrazia e della partecipazione sociale.
Esclude qualsiasi fine di lucro anche indiretto, operando esclusivamente per fini di solidarietà sociale, civile e culturale.
Opera nelle strutture sanitarie, territoriali e negli ambiti locali, con un servizio organizzato, qualificato e gratuito per assicurare una presenza amichevole accanto a persone svantaggiate, per lottare contro la sofferenza, l’isolamento e la noia.
Collabora con le istituzioni ed altre associazioni per perseguire obiettivi di umanizzazione, di personalizzazione, di informazione, formazione e di educazione alla salute per disabili e persone fragili, anziani, familiari,  operatori sanitari e socio sanitari e volontari attraverso corsi e giornate di studio, approfondimenti di studi sociali e sanitari,  con ogni forma e mezzo a disposizione.
Si impegna, anche in collaborazione con altre associazioni, gruppi e formazioni, in progetti  e sperimentazioni atti a migliorare il servizio a favore delle persone svantaggiate.
Promuove il valore della famiglia, delle pari opportunità e dell’integrazione sociale e della vita dal suo inizio fino alla fine.